Justin Timberlake e le gioie della paternità

L'artista paragona la vita da padre alle emozioni del film "Matrix"

Justin Timberlake si sente completamente cambiato dopo l'arrivo del figlio Silas, avuto con la moglie Jessica Biel. Al punto da paragonare l'esperienza della paternità al film "Matrix": «Avere un figlio ti dà una prospettiva completamente diversa su te stesso. A volte mi sembra di essere in "Matrix". Si è aperta una porta su un nuovo mondo di fronte a me. E quando lo vedi e poi ti volti indietro non capisci come hai fatto a vivere in quel modo per così tanto tempo». 

La nuova ispirazione

Ma Silas non ha cambiato solo la vita personale di Justin, ma anche l'approccio alla musica, come testimonia anche l'ultimo singolo dell'artista, "Can't Stop The Feeling": «Non posso dire bugie. L'arrivo di Silas ha dato forma alla canzone e al mio modo di scrivere. L'ispirazione mi è venuta dagli Anni Settanta, ho cercato di catturare quel feeling e di renderlo ancora attuale e moderno». 

In attesa dell'album

Ora Justin è a lavoro sul nuovo album, ma senza nessuna fretta: «Voglio prendermi tutto il tempo necessario. Per la prima volta nella mia carriera ho la sensazione di poter rallentare e di essere paziente. Forse è la differenza tra l'avere vent'anni e l'averne trenta. Prima lavoravi duro, ora con più intelligenza. E voglio avere tempo da passare con la mia famiglia». 

Now on air