Michael Jackson voleva sposare l'undicenne Emma Watson

La star aveva perso la testa per la giovanissima attrice della saga di Harry Potter. E' quanto afferma l'ex medico della star in un libro di memorie appena pubblicato

Michael Jackson aveva intenzione di sposare Emma Watson, la giovane attrice resa celebre dalla saga dei film di "Harry Potter". La notizia è stata rivelata da Conrad Murray, l'ex medico di Michael Jackson, che ha pubblicato martedì 19 luglio un libro di memorie sulla vita della star, intitolato "This Is It".

La passione per Emma Watson

Il volume è ricco di indiscrezioni e dettagli molto personali, tra cui appunto quello sul desiderio espresso da Jackson di sposare la Watson. I fatti risalgono al 2001, quando l'attrice aveva undici anni. «Michael avrebbe voluto che lo accompagnassi a fare visita al padre e a pianificare il matrimonio in occasione dei concerti a Londra», scrive Murray, «Mi disse che era pazzo di lei, di essersene innamorato vedendola nel primo film di Harry Potter, quando lei aveva solo 11 anni». E ancora: «Emma era la seconda scelta, nel caso non avessero funzionato le cose con Harriet». Harriet era Harriet Lester, figlia dell'attore e amico di Jackson Mark Lester e all'epoca dell'infatuazione della star per lei aveva circa dodici anni. 

Il parere legale

I piani matrimoniali dell'artista non furono però mai realizzati. Secondo Murray, comunque, il musicista era talmente ossessionato dalla giovane Watson da tenere in casa un cartonato che la rappresentava. Inoltre, sempre secondo il medico della star, Jackson aveva chiesto dei pareri legali sull'eventualità di sposare una ragazza molto giovane.

Now on air