WEB RADIO

Radio Kay Kay
 
RMC Italia
 
RMC 80
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Xmas Radio
 
Radio Bau & Co
 
rmc
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Great Artists
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Marine
 
Music Star Coldplay
 
Radio Monte Carlo FM
 
Radio Festival
 
RMC New Classics
 
MC2
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 90
 
RMC Duets
 
RMC Love Songs
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Hits
 
Music Star Pino Daniele
 

Michael Jackson chiese alla figlia di aiutarlo a schiarirsi la pelle

Nuove indiscrezioni sulla vita privata della star in un libro firmato dal suo ex dottore, in uscita martedì 19 luglio

Il dottor Conrad Murray, ex medico di Michael Jackson, ha dichiarato in un libro (in uscita martedì 19 luglio) dedicato alla vita della star che il cantante, morto nel 2009 per overdose da medicinali, aveva chiesto a sua figlia Paris, adesso 18enne, di aiutarlo nei trattamenti per schiarire la pelle.

La crema schiarente

In alcuni estratti del libro, pubblicati dal Daily Mirror, si legge: «Ogni sera applicavo la crema. Indossavo guanti perché maneggiarla senza precauzioni avrebbe creato macchie anche sulla mia pelle. Mi preoccupavo quando Michael mi diceva che a volte era Paris a somministragli la crema. Paris aveva la pelle più bianca degli altri figli e il padre credeva che non ci sarebbe stato nessun rischio, ma io l’avevo avvisato di non farlo. Michael mi ha promesso che non l'avrebbe più chiesto, ma era così tenace nell'applicare quotidianamente la crema che non mi sorprenderebbe se qualche volta avesse chiesto nuovamente a Paris di aiutarlo ad applicarla».

La vitiligine

Jackson aveva  cominciato a schiarire gradualmente la sua pelle nel corso degli anni, dicendo alla stampa di soffrire di un tipo di malattia della pelle conosciuta come vitiligine. Ma il Dr. Murray ha confessato che questa era una bugia. Sempre nel suo libro si legge: «Mi ha confessato che doveva dire piccole bugie per negare l'uso di prodotti schiarenti. Ma su una cosa non mentiva: voleva essere bianco».