Beyoncé rende omaggio alle vittime di Dallas: «Basta violenza»

La cantante sostiene il movimento a favore degli afroamericani Black Lives Matter, ma ha voluto anche ricordare i poliziotti uccisi a Dallas da un cecchino durante gli scontri dell'8 luglio

Beyoncé ha reso omaggio ai cinque poliziotti che hanno perso la vita l'8 luglio nel suo Texas, durante la manifestazione organizzata a Dallas per ricordare alcuni afroamericani vittime della polizia in Louisiana e Minnesota. La cantante si è unita a una lunga serie di artisti che si sono detti rattristati per le violenze di questi primi giorni di luglio, sfociate in un confronto sempre più duro tra la comunità afroamericana e la polizia. 

L'amore deve prevalere sull'odio

Beyoncé ha sempre dato il suo sostegno alla comunità afroamericana e all'organizzazione Black Lives Matter, scatenando anche le proteste delle forze dell'ordine dopo la sua performance al SuperBowl, in cui rendeva omaggio alle Black Panthers. Ma allo stesso modo si è schierata contro le violenze nei confronti della polizia a Dallas, che hanno provocato la morte di cinque agenti: «Condoglianze agli agenti le cui vite sono strappate in maniera insensata a Dallas. Prego per il completo recupero degli altri sette rimasti feriti. Solo la non violenza può portare alla pace. La vita di ogni essere umano è importante. Dobbiamo essere la soluzione. Ogni essere umano ha il diritto di protestare pacificamente senza dover soffrire di altra violenza. Per suscitare un cambiamento dobbiamo far prevalere l'amore contro l'odio». 

Now on air