GALLERY

Michael Jackson: la figlia Paris in sua difesa dopo la pubblicazione di vecchi rapporti della polizia

Michael Jackson è ancora al centro dell'attenzione. Mercoledì 22 giugno sono stati pubblicati dal sito Radar Onlinerapporti della polizia di Santa Barbara, con immagini e video, relativi alla perquisizione effettuata nel 2003 a Neverland, il ranch della star. In questa perquisizione sarebbe stati trovato materiale pedopornografico, che getta nuove ombre sulla vita personale di Jackson. In sua difesa si schiera però la figlia Paris, che su Twitter ha chiesto ai fan di «ignorare i parassiti»: «Purtroppo la negatività vende sempre. Chiedo a tutti di ignorare questa spazzatura e i parassiti che provano a fare carriera ai danni di mio padre. Le persone più pure sono sempre quelle prese di mira. E io farò di tutto per dimostrare che il mio amato papà era ed è sempre stato innocente dalle accuse contro di lui». 

Materiale scaricato dalla rete

A ridurre la portate delle presunte "scoperte" è stato un portavoce dell'ufficio dello sceriffo di Santa Barbara, che ha rivelato che alcune delle immagini postate dal sito Radar Online non erano contenute nel fascicolo della polizia, ma erano materiale proveniente da internet o da altre fonti. 

Now on air