Vasco Rossi: «Ho fatto un patto con il diavolo»

L'artista è stato protagonista dello splendido "concerto-zero" di Lignano Sabbiadoro . In autunno attesa una raccolta in quattro dischi

L'estate di Vasco è ricominciata da Lignano Sabbiadoro, dove la rockstar italiana ha tenuto il primo concerto di quest'estate, che anticipa le quattro tappe romane. E Vasco ancora una volta è apparso in perfetta forma: «Ho fatto un patto con il diavolo, sono in forma perché devo fare per forza una vita sana anche se a volte sono un po' spaesato - ha raccontato a La Stampa - Il concerto è la sintesi delle ultime tre edizioni. In autunno esce una mia raccolta definitiva in quattro dischi, tutto il repertorio dall'inizio a oggi più quattro canzoni nuove». 

Le parole di Vasco

Durante il concerto è tornato a galla anche il tema della paura dopo la strage di Orlando: «Alla mia età sarebbe facile non averne, ma pure io ne ho. Chi entra in un bar sparando è un vigliacco, non ci vuole un gran coraggio. Ma non dobbiamo cambiare le nostre abitudini, le conquiste sociali e civili per le quali sono morti in tanti non si possono cancellare. Si muore meno di terrorismo che di incidenti stradali e per questo non bisogna dare troppa importanza a questi cani sciolti». 

Now on air