Prince: le indagini si concentrano sugli antidolorifici

Le autorità statunitensi stanno ancora indagando sulle cause che hanno portato alla morte della star

Le indagini sulla morte di Prince proseguono e le autorità stanno concentrando gran parte dei loro sforzi sul fronte "anti-dolorifici". In attesa dei risultati dell'autopsia ed in particolare dell'esame tossicologico, le forze dell'ordine stanno concentrando i loro sforzi nell'identificare ogni dottore o farmacia che possa aver rifornito la popstar statunitense. Stando a quanto dichiarato da un agente all'Associated Press, gli investigatori stanno provando a scandagliare anche il mondo della rete per capire se Prince si sia rifornito di antidolorifici anche attraverso internet. L'obiettivo delle indagini è quello di provare a capire se ci siano stati dei dottori che abbiano infranto la legge facendo delle prescrizioni eccessive o se qualcuno abbia deciso di prescrivere i farmaci senza prima fare una valutazione delle condizioni fisiche del cantante. 

Now on air