Mariah Carey: «A Prince non piacevano le cover»

La cantante ha spiegato il motivo dietro la sua scelta di "One Sweet Day" come omaggio all'amico

Mariah Carey ha deciso di non realizzare nessuna cover come omaggio a Prince nel corso del suo concerto di Parigi. E ha motivato la sua scelta sostenendo che all'autore di "Purple Rain" non piacevano le cover delle sue canzoni. «Ho pensato che "One Sweet Day" fosse il modo perfetto per rendergli omaggio. Una cosa di Prince che mi ha sempre divertito, che trovavo simpatica e che mi faceva ridere era il fatto che a lui non piaceva quando le altre persone cantavano le sue canzoni. Se non fosse stato così avrei cantato qualcosa di suo, ma sapevo che non era qualcosa che lui non apprezzasse particolarmente». 

Le altre cover

Particolare che evidentemente altri artisti non conoscevano, visto che sia Bruce Springsteen che Corey Taylor degli Slipknot negli ultimi giorni hanno eseguito delle versioni di "Purple Rain". 

Now on air