Adele: «"25" rischiava di essere un flop»

La cantante rivela che l'intervento del produttore Rick Rubin è stato fondamentale per rivedere il materiale del suo ultimo album

È in testa alle classifiche sin dal primo giorno di pubblicazione. L'ultimo album di Adele intitolato "25" è stato il grande fenomeno discografico di fine 2015 e dell'inizio del nuovo anno. Eppure il progetto rischiava di essere un fallimento, come ha rivelato la stessa cantante. Adele ha deciso di rinunciare a molte delle canzoni che aveva scritto dopo aver fatto ascoltare il materiale al leggendario produttore Rick Rubin, che non ne era rimasto particolarmente impressionato: «Gli ho fatto sentire quello che avevo fino a quel momento. È stato molto duro con me. Mi ha detto che il solo fatto che io cantassi quelle canzoni non le rendeva buone. Mi ha fatto capire che le persone spesso ti seguono solo perché sono fan, ma abbiamo anche degli obblighi nei loro confronti. E non dobbiamo cercare di fregarli. È stato questo l'insegnamento che mi ha dato Rick". 

Molte delle canzoni che sono state scartate parlavano del rapporto di Adele con suo figlio Angelo: «Avevo scritto molte canzoni su di lui ed anche se lo amo tantissimo, penso che per le persone sia noioso sentire me che parlo dei miei sentimenti da madre». 

Now on air