Phil Collins torna sulla mancata collaborazione con Adele: "Mi piacerebbe ancora lavorare con lei"

Il musicista non ha risentimenti verso la cantante britannica dopo che un'eventuale collaborazione non è andata in porto

Phil Collins e Adele avrebbero dovuto collaborare per l'ultimo album della cantante britannica, "25", ma le cose non sono andate per il verso giusto. Ma da parte dell'ex Genesis sembra non essersi nessun tipo di risentimento: «Ci siamo incontrati a Londra su sua richiesta e mi ha fatto ascoltare un suo pezzo chiedendomi di finirlo. Ci ho lavorato a New York, ma poi ho cominciato ad avere delle difficoltà a mettermi in contatto con lei. Non credo che si sia tirata indietro a causa mia, ma perché in quel momento non era ancora pronta per lavorare al disco. Quel pezzo resta ancora lì e non è detto che non ci sia la possibilità di tornare a lavorare insieme in futuro. Se lei volesse farlo, a me sta più che bene. Penso che sia una grande artista, una delle più influenti degli ultimi anni, con una fortissima identità musicale». 

Le ristampe degli album da solista

Ora Collins si vuole concentrare sui suoi progetti, come la ristampa di otto dei suoi dischi da solista e magari qualche spettacolo dal vivo: «Ma la cosa è un po' sfuggita di mano. Ho detto di voler fare qualche show e a quanto pare tutti sono convinti che andrò in tour, ma non è così. Mi piace il ritmo della mia vita. E' molto importante per me essere vicino ai miei figli e non voglio tornare "on the road". Credo però che qualche spettacolo potrebbe essere una cosa divertente, ma solo quando il mio piede sarà guarito". 

Now on air