Milano Design Film Festival. Radio Monte Carlo
è radio ufficiale

Dal 25 al 28 ottobre all'Anteo Palazzo del Cinema l'affascinante festival che porta sul grande schermo il mondo del design

Il mondo del design si racconta su grande schermo, svelando tutto il suo fascino e la sua dirompente carica progettuale: è quanto racconta il Milano Design Film Festival, in programma dal 25 al 28 ottobre all'Anteo Palazzo del Cinema.

Il Milano Design Film Festival, giunto alla sua sesta edizione, anche quest'anno offre una stimolante rassegna di documentari, biografie, storie e idee per raccontare al pubblico come nasce e come si sviluppa il percorso creativo.

Tema dell'edizione 2018 è Fast Changing: una riflessione sulla folle corsa verso il futuro che non può però cancellare il passato, valorizzando materiali e di tecnologia, esplorando nuovi modi di costruire in maniera sostenibile e progetti di rivalutazione e restauro, tra pellicole dedicate alle biografie di grandi designer e architetti e descrizione di memorabili progetti architettonici e urbanistici.

Il 24 ottobre al Teatro dell’Arte (presso la Triennale di Milano) pre-opening (su invito) presentato da Antonella Broglia (Ambassador conferenze TEDx, attrice e presentatrice) e premiere europea di "RAMS" , il film del regista americano Gary Hustwit  dedicato al celebre designer tedesco Dieter Rams (proiettato anche durante il festival), alla presenza del regista e dello stesso Rams.

Sono oltre 60 le proiezioni che avranno luogo in occasione del Festival, la cui curatela quest'anno è affidata in parte a Filippo Pagliani e Michele Rossi, dello studio milanese Park Associati, che presenterà tre video prodotti in collaborazione con AIR3 Associazione Italiana Registi: Milano, Confini e Luoghi del Potere.

Tra i film proposti, da segnalare il film "Achille Castiglioni.Tutto con un niente"  di Valeria Parisi (in contemporanea con la mostra curata da Patricia Urquiola dal 6 ottobre al 20 gennaio alla Triennale di Milano); "Object to Project. Giorgetti Design since 1898" di Francesca Molteni; "Non abbiamo sete di scenografie. La lunga storia della chiesa di Alvar Aalto a Riola" di Mara Corradi e Roberto Ronchi; "The Power of the Archive. Renzo Piano" di Francesca Molteni; "Chez Le Courbusier"; "Albert Frey. The Architectural Envoy" di Jake Gorst; "Amatrice, the new year zero" di Giacomo Boeri e Matteo Grimaldi, dedicato alla nascita de La Piazza del Gusto, della Tradizione e della Solidarietà di Amatrice su progetto di Stefano Boeri Architetti.   

Il Milano Design Film Festival presenta in anteprima in Italia "Two Basilicas" di Heinz Emigholz sui rapporti tra Nord e Sud, religione protestante e cattolica, Danimarca e Italia.

Quest'anno la retrospettiva è dedicata ai registi Ila Bêka e Louise Lemoine,  che hanno rivoluzionato la tradizionale rappresentazione dell'architettura contemporanea. A chiudere il Festival il loro ultimo film "Moriyama-san", sulla vita quotidiana di un eremita urbano che vive nell'iconica Moriyama house..

Da non perdere i progetti d’avanguardia "3D Housing 05" dello studio CLS Architetti (dedicato alla costruzione del primo progetto in Europa di casa 3D stampata in opera) e "Project Kamp" del designer olandese Dave Hakkens.  

La categoria Sustainability mostra opere ad alto impatto emotivo come "Albatross" di Chris Jordan (riflessione sulla necessità urgente di ripensare agli sprechi e all’utilizzo della plastica), "Jackie Chan's Green Heroes" di David Hay (in cui l'attore Jackie Chan e l'ingegnere Arthur Huang mostrano TrashPresso, macchina  a energia solare che trasforma l'inquinamento plastico in materiale da costruzione), "Natura Urbana. The Brachen of Berlin" di Mattew Gandy, "Cantiere 2 Harbour" di Roberto Coda Zabetta e "The Experimenthal City" di Chad Freidricks. 

Il Milano Design FIlm Festival racconta anche personaggi e istituzioni con "Almost Nothing – CERN: experimental city",  di Anna de Manincor; "Affinità elettive e sesto senso. Nanda Vigo",  di Marco Poma; "Gualtiero Marchesi - The Great Italian"  di Maurizio Gigola..

Tra gli incontri e le iniziative in programma, anche la presentazione dei lavori Filmare l’Architettura  – workshop ideato e diretto da Marco Müller nell’ambito delle attività dell’Accademia di Architettura di Mendrisio (Università della Svizzera Italiana)– e un focus sulle città e le periferie in trasformazione.

Il Milano Design Film Festival lancia quest'anno l’Architecture Film Award,  premio Internazionale di Architettura e Cinema, nato dalla collaborazione tra Milano Design Film Festival (MDFF) e la Fondazione dell’Ordine Architetti P.P.C della Provincia di Milano. 

Inoltre il Milano Design Film Festival sarà ospitato a novembre a Shanghai in occasione della Design Week cinese (dal 16 al 18 novembre) e in Egitto (Film my Design al Cairo il 14 e il 15 dicembre 2018). Nel 2019 le tappe saranno in Canada, Israele e ancora in Cina.

Il Milano Design Film Festival ha il patrocinio del Comune di Milano,  del Ministero per i beni e le attività culturali (MiBAC) e  dell’Ordine degli Architetti, P.P.C della Provincia di Milano. Media partner Gruppo Mondadori; collaborazione e supporto Fondazione Dioguardi.

Il programma definitivo con film, guest e talk è online su: www.milanodesignfilmfestival.com

 

 

 

Now on air