Arriva il food feeling, ovvero… guarda cos’ha nel piatto per capire se è il partner giusto per te

Il metodo più nuovo per valutare l’affinità di coppia passa dalla cucina per arrivare… in camera da letto

Di tutti i modi per valutare le affinità di coppia è senz’altro il più recente. Dopo i segni zodiacali e i test attitudinali, a far capire se si ha davanti il partner giusto è ora il food feeling. Ovvero il modo di mangiare. Che dalla tavola si sposta a quel che accade sotto le lenzuola: dalla cucina alla camera da letto. A parlarne è anche l’Huffington Post, che cita uno studio dell’Università di Chicago, secondo il quale le persone che ordinano piatti simili a un primo appuntamento hanno ottime possibilità di far nascere una relazione soddisfacente, e una ricerca condotta da Edelman Intelligence per la Knorr.

Passione alimentare e passione sentimentale

Quest’ultima mette in evidenza come il 78% degli intervistati dichiari entusiasticamente di avere un rapporto sentimentale felice perché a tavola si va pazzi per le stesse golosità. La passione alimentare va dunque di pari passo con quella sentimentale, dunque. Il perché è presto detto: amare gli stessi cibi scatena subito un senso di forte complicità, rafforza la fiducia reciproca e fa accrescere la passione. Emozionarsi a vicenda per un timballo ben farcito o per una Sacher Torte eccezionale consolida il legame di coppia. E poiché mangiare è anche un piacere, prediligere gli stessi cibi aumenta anche il piacere amoroso.

Strane coppie

E… quando ci si ama, ma le scelte in cucina sono drasticamente divergenti, come tra carnivori e vegetariani, salutisti e ghiottoni, tradizionalisti e amanti del cibo esotico? La conciliazione sembra impossibile. Quel che si può fare è optare per spese differenti al supermercato e non forzare mai il partner con le proprie scelte. Soprattutto, non giudicarlo. E prendere atto che l’amore reciproco è grandissimo, ma che non si può condividere proprio tutto…

Now on air