Tutte le alternative (più gustose) al sale!

I medici concordano: l’uso eccessivo di sale non è consigliabile. La dose massima quotidiana non dovrebbe infatti superare i 5 grammi al giorno. Esistono però numerose, valide alternative a questo condimento. Eccole, segnalate dal sito greenme.it.

Sale marino integrale

È ricco di minerali, magnesio, zinco e iodio.

Sale aromatizzato

Può essere alle spezie, alle erbe, al limone. È molto gustoso e dunque ne basta davvero poco per insaporire un piatto.

Sale di sedano

È a base di coste di sedano essiccate e finemente triturate.

Gomasio

Utilizzato nella cucina macrobiotica, si prepara miscelando 7 cucchiai di semi di sesamo biologici e 1 cucchiaio di sale.

Spezie

Peperoncino, curcuma e zenzero sono ideali per insaporire i cibi facendo a meno del sale.

Salse

Guacamole, hummus e salse alle olive si prestano perfettamente a dar sapore ai cibi senza ricorrere al sale.

Miso

È un prodotto della cucina giapponese, a base di soia, cerali e sale marino e si usa come alternativa al dado vegetale.

Now on air