Attenzione: non toccare questi oggetti di uso quotidiano. Infatti pullulano di batteri…

Niente allarmismi, ma un po’ di sana informazione sì: perché sono tanti gli oggetti di uso quotidiano in cui ci imbattiamo, che non sono esattamente puliti. Anzi, pullulano di batteri e dunque vanno evitati o  maneggiati cautamente, lavandosi bene le mani subito dopo. Ecco quali sono, secondo il sito postvirale.it.

Saponetta per le mani. La sua superficie è ricca di batteri, meglio utilizzare il sapone liquido.

Banconote e monete. Tantissime persone le toccano e le passano di mano, dunque non sono proprio pulitissime… lavatevi sempre le mani dopo averle utilizzate.

Tastiera del computer. Esposta all’aria aperta, continuamente utilizzata, e spesso ricca anche di briciole causate dalla cattiva abitudine di lavorare al pc e mangiare… va pulita con frequenza.

Telefono cellulare. Come per la tastiera del computer, è sempre manipolato e per di più poggiato ovunque… anche in questo caso, bene procedere spesso alla sua pulizia.

Carrello della spesa. Come è ovvio, è impugnato da tante mani sconosciute… quindi lavate bene le vostre, dopo averlo usato.

Maniglie delle porte. Caso analogo a quello del carrello della spesa. Vale sempre l’avviso di lavare bene le mani dopo averle toccate.

Volante dell’automobile. È un vero nido di batteri, dunque durante la guida e subito dopo non toccate il viso o altre parti del corpo se non prima di aver pulito bene le mani.

Now on air