6 miti casalinghi… che sono totalmente da sfatare!

Sono opinioni consolidate, veri e propri miti ai quali si crede senza riflettere. Eppure, non hanno alcun fondamento di verità. Con il sito fwx.com, andiamo alla ricerca di queste credenze casalinghe da sfatare!

Mettere il sale nella pentola piena d’acqua favorisce la velocità dell’ebollizione. Sbagliato: il sale fa invece rallentare la velocità dell’ebollizione.

Per cucinare la pasta ci vuole tantissima acqua. Non proprio: l’acqua deve completamente coprire la pasta, ma non si deve riempire la pentola d’acqua al massimo. 

L’alcol, usato per cucinare, evapora completamente. Vero, ma solo se è stato in cottura per almeno tre ore. Dunque, se preparate spaghetti alla vodka, tenetene conto…

Cuocere con il forno a microonde distrugge i nutrienti dei cibi: vero e falso. Il calore infatti li altera, ma in microonde i cibi cuociono per pochissimo tempo e a calore moderato, dunque i danni sono minimi.

Prima di essere riposto in frigorifero, il cibo dev’essere freddo. Falso. Tenendolo esposto in cucina, in attesa che si raffreddi, può causare una maggior contaminazione da batteri. Comunque, il cibo non va inserito in frigo quando è bollente, perché per raffreddarlo si consuma molta energia elettrica.

Se ci si brucia la mano cucinando, va subito applicato un cubetto di ghiaccio. Sbagliato: il freddo eccessivo del ghiaccio può danneggiare ulteriormente la pelle. Meglio far scorrere un po’ acqua fresca (non fredda) sulla parte scottata.

Now on air