24/02/2016

Ecco quanto costa lasciare sempre il caricatore dello smartphone attaccato alla presa

Un'abitudine che però può avere delle conseguenze non da poco

Secondo gli esperti, i caricatori che restano collegati alla corrente senza essere connessi al dispositivo continuano a "consumare" energia, perché al loro interno c'è un trasformatore che richiede sempre piccole quantità di energia.

Secondo Kathryn Senior, del sito EnergySavingSecrets.co.uk, un caricatore per smartphone connesso alla presa di corrente consuma solo 0.25 watt, quindi si tratta di un costo quasi irrisorio per le nostre bollette.

Se si considera che tra smartphone, computer portatili, tablet e altri dispositivi, le nostre case sono piene di caricabatterie che possono consumare energia pure restando scollegati dai device.

Rimuovendoli dalla presa di corrente quando non vengono utilizzati può far risparmiare circa 40 euro l'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Stefano  Bragatto

Stefano Bragatto

Stefano Bragatto è Laureato in Farmacia all’Università degli Studi di Trieste. E’ la voce più giovane di RMC, anche se il suo debutto nel network monegasco risale al 2001.

Ama viaggiare, leggere i quotidiani e ascoltare la radio! Tifa per l'Udinese e i suoi artisti preferiti sono: Zucchero, Venditti, Keane, Simply Red, Anita Baker e Sade.

Calendario dei post