WEB RADIO

MC2
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Duets
 
Music Star Coldplay
 
RMC Hits
 
RMC 90
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Bau & Co
 
Radio Festival
 
Music Star Tiziano Ferro
 
rmc
 
RMC New Classics
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
RMC Love Songs
 
Music Star Giorgia
 
RMC 80
 
RMC Marine
 
Music Star Zucchero
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Great Artists
 
RMC Italia
 

01 Giugno 2016

Il ritorno dei Pink Floyd in vinile

La mitica band inglese ristampa finalmente in vinile tutta la discografia rimasterizzata

Sono ormai alcuni anni che il prezioso disco in vinile rivive una seconda giovinezza, un successo (forse inaspettato) che sta man mano soppiantando il CD nelle vendite internazionali. E’ la dimostrazione del fatto che gli appassionati amano il suono caldo e dinamico del 33 giri e, soprattutto, non rinunciano alla bellezza di copertine e confezioni sempre più ricche, in molti casi – se trattasi di ristampe - repliche esatte delle release originali dell’epoca. Non sorprende quindi che anche artisti leggendari come Beatles, Queen, Doors, Led Zeppelin, Rolling Stones, ecc. hanno già ristampato la loro discografia completa su vinile.

Anche i mitici Pink Floyd erano attesi con la discografia in vinile da circa 20 anni e finalmente la Warner ha deciso di ripubblicare il loro catalogo a partire dal 3 giugno 2016

I primi quattro titoli sono: ‘The Piper at the Gates of Dawn’, ‘A Saucerful of Secrets’, la Colonna Sonora del film ‘More’ e il doppio LP di ‘Ummagumma’. Si tratta della prima fase artistica dei Pink Floyd, quella considerata “psichedelica”, album di straordinaria importanza per il loro contributo all’evoluzione del rock. In particolare il primo, ‘The Piper at the Gates of Dawn’, rimane ancora oggi uno dei dischi più significativi dei Pink e di tutta la scena psichedelica degli anni Sessanta, album leggendario anche per la presenza di Syd Barrett, personaggio controverso e geniale il cui ruolo fu importantissimo nella creazione del suono atmosferico e pulsante della band.

Tutte le ristampe sono stata prodotte su vinile audiophile 180gr. ed anche le copertine sono fedeli alle versioni originali UK. Per i patiti di suono hi-fi è importante sapere che tutta la serie è masterizzata appositamente per il vinile da James Guthrie, Joel Plante e Bernie Grundman e si basa sui remaster dei nastri analogici originali. Al primo ascolto il suono di questi primi 4 vinili sorprende piacevolmente, soprattutto in confronto ai CD pubblicati nel 2011, in parte contestati dai fans. Se queste sono le premesse si annuncia un grande ritorno su LP per una delle band più amate di tutti i tempi. Warner ha già annunciato la pubblicazione di altri sette LP, certamente i più attesi dai fan in quanto sono compresi gli album più famosi e amati dei Pink Floyd (“The Dark Side Of The Moon”, “Wish You Were Here” e “The Wall”), e successivamente degli altri capitoli finali della discografia (“The Final Cut” e “A Momentary Lapse of Reason”).

L’unica domanda che molti appassionati e collezionisti si faranno è: perché non pubblicare un cofanetto con tutti i vinili come già fatto per il box in CD?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Rita Ferrauto

Biografia

Calendario dei post

Multimedia

Rod Stewart featuring Stevie Wonder - My cherie amour
 
Eurythmics - When Tomorrow Comes
 
Elio: ma quanto è bello interpretare re Artù!
 

Seguici su Facebook