16/10/2017

DIMAGGIOSEMPREINVIAGGIO Monte Carlo lifestyle

Let's fall in Diamonds

Una bizzarra installazione di Charles Kaisin nell'atrio del casinò di Monte Carlo

Oggi sono stato al vernissage per la stampa di “Let’s fall in diamonds”, un’installazione nell’atrio del casino di Monte Carlo. Da domani, sabato 14 ottobre, tutti potranno vederla. Si entra liberamente in questo ambiente di qualche centinaio di metri quadrati che sembra fatto dal Cappellaio Matto! In effetti assomiglia al cappellaio matto di Alice nel Paese delle Meraviglie Charles Kaisin, un artista belga che ha rivestito di tessuto con i colori dei Grimaldi tutti i mobili di una casa immaginaria…tutta bianca e rossa a losanghe…letto, divani, pareti, libreria, libri e bicchieri…Fa uno stranissimo effetto optical monegasco! Un ambiente che sarà aperto al pubblico fino al 7 gennaio 2018. Quindi se passate dalla piazza del Casinò entrate liberamente nell’atrio: vi potete riposare sui divani, sedervi a tavola. In fondo a sinistra c’è un bar aperto dalle 10 del mattino. E poi dovete fare la foto simbolo di questa installazione di Charles Kaisin e cioè dentro la baignoire, anche quella naturalmente tutta rivestita di losanghe dei Grimaldi, bianche e rosse! Per giocare un po’ con l’arte visto che si è in un casinò dove c’è l’arte del gioco!

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Maurizio DiMaggio

Maurizio DiMaggio

Più che un disc jockey mi sento un marinaio della Musica. Navigo da trent’anni anni sulle onde FM e per spirito di avventura mi spingo inevitabilmente verso nuovi orizzonti musicali. Sono nato nel mese di maggio ad Ivrea, ho iniziato nelle radio private del Piemonte per poi approdare nel 1988 a Monte Carlo, dove ho ormeggiato alla banchina Antoine I. Ho una grande passione per i viaggi, per il mare e per le barche, per i popoli del mondo e le loro culture. Nomade per natura, stanziale il meno possibile. Sono stato animatore su navi da crociera, DJ in mitiche discoteche della Costa Azzurra, presentatore di conventions e moderatore di convegni, creatore di testi pubblicitari, conduttore televisivo, realizzatore di documentari, e anche produttore discografico: insomma da buon marinaio so fare un po’ di tutto, perfino il giornalista specializzato in viaggi e in enogastronomia. In tutti questi campi sono un appassionato, non un esperto. L’Appassionato sa tutto di ciò che gli interessa e quando scopre cose nuove che gli piacciono se ne informa a fondo, manda avanti il cuore. L’Esperto sa tutto di tutto, conosce a fondo la materia, ce l'ha in testa.

Io rimango un appassionato.
A vita...

Calendario dei post