01/02/2017

DIMAGGIO SEMPREINVIAGGIO Motors Lifestyle

XX Rally Storico di Monte Carlo

Le vecchie signore dei rallies si fanno ammirare anche se tutte sporche dopo 4 giorni di prove speciali

Nella mia memoria di ragazzino hanno lasciato il segno le immagini e i rumori delle auto del Rally della Lana che si correva in Piemonte intorno a Biella. Le auto passavano nella notte facendo un rumore pazzesco e noi che sognavamo di esserci sopra! Le auto del 20° Rally storico di Monte Carlo sono arrivate stamattina qui sul porto. Hanno gareggiato stanotte su al Col del Turini e sulle strade tra le montagne dietro il Principato. Adesso sono nel parco chiuso e stasera allo Sporting ci sarà il Galà con le premiazioni. Il più preciso a rispettare i tempi imposti è stato il tedesco Michael DECREMER su Opel Ascona 2000. Al secondo posto ci sono gli italiani GianMaria AGHEM navigato da Diego CUMINO su Lancia Fulvia coupè 1200, e terzo posto per un altro equipaggio italiano: Gianmario Fontanella e Stefano Scrivani su FIAT 128 rally, un mito di auto anche quella! Erano 275 le auto in gara. Questa prova storica crea un sacco di indotto qui nel Principato, riempie gli hotel e i ristoranti. Perché i piloti di queste manifestazioni storiche sono tutti dei gentlemen drivers, persone facoltose che si concedono il sogno di pilotare l’auto che vedevano da ragazzini nei rally. Se le comprano, le curano e le guidano in gare di regolarità facendo attenzione a non danneggiarle. Rimetterle a posto a volte è impossibile perché sono auto fuori produzione, bisognerebbe ricostruire il pezzo facendoselo creare su misura!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Maurizio DiMaggio

Maurizio DiMaggio

Più che un disc jockey mi sento un marinaio della Musica. Navigo da trent’anni anni sulle onde FM e per spirito di avventura mi spingo inevitabilmente verso nuovi orizzonti musicali. Sono nato nel mese di maggio ad Ivrea, ho iniziato nelle radio private del Piemonte per poi approdare nel 1988 a Monte Carlo, dove ho ormeggiato alla banchina Antoine I. Ho una grande passione per i viaggi, per il mare e per le barche, per i popoli del mondo e le loro culture. Nomade per natura, stanziale il meno possibile. Sono stato animatore su navi da crociera, DJ in mitiche discoteche della Costa Azzurra, presentatore di conventions e moderatore di convegni, creatore di testi pubblicitari, conduttore televisivo, realizzatore di documentari, e anche produttore discografico: insomma da buon marinaio so fare un po’ di tutto, perfino il giornalista specializzato in viaggi e in enogastronomia. In tutti questi campi sono un appassionato, non un esperto. L’Appassionato sa tutto di ciò che gli interessa e quando scopre cose nuove che gli piacciono se ne informa a fondo, manda avanti il cuore. L’Esperto sa tutto di tutto, conosce a fondo la materia, ce l'ha in testa.

Io rimango un appassionato.
A vita...

Calendario dei post