Charley Thompson

Il 5 aprile nelle sale cinematografiche il film che ha conquistato critica e pubblico all'ultima Mostra del Cinema di Venezia

C'è tutto il fascino struggente dell'America on the road (e una storia appassionante e coraggiosa) in "Charley Thompson", il film diretto da Andrew Haigh e presentato con successo all'ultima Mostra del Cinema di Venezia (dove il protagonista Charlie Plummer ha conquistato il Premio Mastroianni come attore rivelazione), in arrivo nelle sale cinematografiche italiane il 5 aprile.

La pellicola è tratta dal romanzo "La ballata di Charley Thompson" di Willy Vlautin (edito in Italia da Mondadori) e racconta il viaggio, esistenziale e geografico, del giovane Charley, abbandonato dalla madre e cresciuto da un padre costantemente nei guai. Charley si separerà dal genitore in Oregon, e troverà nell’amicizia con un vecchio cavallo da corsa, Lean on Pete, la speranza in un futuro migliore.

«Charley Thompson è la storia di un ragazzo che cerca di trovare un approdo stabile e un senso di appartenenza», ha spiegato il regista Andrew Haigh. «Ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lui e di qualcuno di cui prendersi cura. Mentre la storia va avanti e la sua situazione si fa sempre più pericolosa e instabile, il suo diventa un viaggio pieno di rischi alla ricerca di queste cose essenziali. Il romanzo di Willy Vlautin è struggente, ma mai sentimentale e la relazione tra Charley e il suo cavallo rivela l’animo gentile del ragazzo, nonché la sua profonda comprensione del fatto che tutti condividiamo un bisogno istintivo di sentirci protetti».

Straordinaria l'interpretazione del giovane Charlie Plummer (non a caso premiato alla mostra del Cinema di Venezia), che aveva inviato al regista un video e una lettera molto dettagliata in cui descriveva il motivo per cui era l’interprete ideale per il ruolo. «Nella sua lettera”, ricorda Haigh, «Charlie mi ha mostrato come avesse compreso la storia e il personaggio in modo davvero profondo».

«Ho viaggiato molto da bambino, frequentando otto o nove scuole diverse», ha spiegato Plummer. «Sono riuscito a mettermi in sintonia con la ricerca di Charley di una casa e di quanto quest’ultima significhi per lui. Ciò che mi ha colpito più di ogni altra cosa è il fatto che Charley non si arrenda mai. Nella mia vita non sono stato costretto ad affrontare tutto quello a cui va incontro nella sua vicenda, ma ho provato in prima persona la lotta con se stessi per convincersi a non arrendersi quando le cose si fanno insostenibili. Credo che si tratti di un personaggio pieno di speranza».

Il cast vanta anche due icone del cinema indipendente, Steve Buscemi e Chloë Sevigny, e Travis Fimmel, il modello australiano reso internazionalmente celebre dalla serie tv "Vikings".

Now on air