WEB RADIO

RMC New Classics
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Giorgia
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Great Artists
 
rmc
 
RMC Love Songs
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC 90
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Duets
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Zucchero
 
Monte Carlo Nights Story
 
Radio Festival
 
Radio Bau & Co
 
RMC Marine
 
RMC 80
 
RMC Italia
 
RMC Hits
 
Xmas Radio
 

TASCHEN/Marilyn Monroe

Il mito Monroe nelle splendide immagini firmate dal celebre fotografo Bert Stern. Guarda gli scatti esclusivi

«Devi sentirti attraente per essere attraente»

Marilyn Monroe

Su di lei sono stati scritti oltre seicento libri. Che non sono però mai riusciti a far davvero luce sulla sua natura, sulla sua vita, perfino sulla sua morte, avvolta ancora oggi, a distanza di quasi 54 anni, da un alone di mistero e dai sospetti del complotto. Più che un’icona, un enigma. La ragazza di provincia etichettata facilmente dai publicist di Hollywood come la più luminosa dumb blonde, bionda svampita, capace però di possedere una biblioteca personale di ben 400 volumi e di leggere con passione poesie di Henrich Heine e romanzi di James Joyce. Il sex symbol controvoglia, attanagliato da una morbosa insicurezza e dalla paura di deludere chi le sta accanto, che perde il marito forse più amato, certo quello che più l’ha amata e capita, per colpa della scena che la consegna alla storia del cinema e del costume. L’abito bianco di “Quando la moglie è in vacanza” si solleva, consacrandola tra le stelle, e il famoso giocatore di baseball Joe Di Maggio si infuria di gelosia (e da lì a nove mesi dopo è divorzio carico di dolore e rimpianto). 

Il mistero Marilyn

Inquadrarla perfettamente (nonostante le migliaia di foto, film, gossip, documentari, illazioni) è impossibile. Chi è Marilyn? L’attrice che offre l’immagine di una femminilità arrendevole e ammiccante o quella che rivela un carattere d’acciaio quando si rifiuta di testimoniare contro amici e colleghi durante la caccia alle streghe lanciata dal governo per ripulire Hollywood da chi è sospettato di simpatie comuniste? E quanto è timida e irrisolta una star che non fa mistero di un’infanzia quanto meno travagliata (madre schizofrenica e ben undici famiglie affidatarie che via via se ne prendono cura) e di fronte al possibile scandalo causato dalla scoperta di sue foto poco castigate, liquida la faccenda affermando senza vergogna di averlo fatto perché pativa la fame?

Simbolo di fascino eterno

Insondabile Marilyn. Forse è questo suo continuo sfuggire a ogni ipotesi, a ogni ritratto, a ogni indagine, il suo far sospettare ben altri conflitti interiori sotto l’apparenza levigata, innocente, del suo (bellissimo) aspetto che continua a farne un simbolo di fascino eterno. Le mode passano, il suo biondo platino e le forme curvacee oggi sono messe in discussione da bellezze più toniche, imperiose, imperfette. Ma Marilyn è ormai consegnata al mito e il passare del tempo non intacca la sua leggenda, anzi, la rende ancora più tenace, capace di sfidare il futuro.

Il volume Taschen

Ed è un omaggio al mito della diva il prezioso volume edito da Taschen intitolato “Marilyn Monroe”, stampato in tiratura limitata e autografato da Bert Stern. A firmare il testo è Arthur Miller, intellettuale di genio, terzo marito di Marilyn. Sua è la biografia della Monroe, pubblicata nel 1973 e adesso riproposta da Taschen in quest’opera da collezione. Le foto sono le celeberrime immagini che Bert Stern scattò alla diva sei settimane prima della sua morte misteriosa. Gli scatti, ambientati al Bel Air Hotel, mostrano una diva che si fa riprendere quanto più intimamente possibile, senza cedere a nessuna delle logore convenzioni ritrattistiche della Hollywood dell’epoca. Naturali e incisive, raccontano meglio di qualunque saggio o documentario tutto il fascino misterioso e malinconico che ha reso inimitabile la drammatica figura della Monroe.

Scopri il libro Taschen dedicato a Marilyn Monroe

CHI È

Taschen è una celebre casa editrice tedesca di luxury book dedicati al mondo dell’immagine, dell’arte, della moda e del costume. Fondata a Colonia nel 1980 da Benedikt Taschen, ha come missione pubblicare libri favolosi e innovativi. Il suo motto è: «Noi non seguiamo le tendenze. Le creiamo».

Fotografia, architettura, sport, grandi personaggi, design, storia della pubblicità, cinema, comics sono solo alcuni dei temi affrontati negli splendidi volumi del catalogo Taschen. I suoi shop si trovano nelle principali città europee e statunitensi: Londra, Parigi, Berlino, Colonia, Bruxelles, Copenaghen, New York, Miami, Los Angeles (a Beverly Hills e Hollywood) e dalla primavera 2015, anche Milano.

Con lo speciale dedicato al volume Taschen su Frank Sinatra (“Frank Sinatra ha il raffreddore”) RMC dà inizio a una prestigiosa collaborazione con la casa editrice tedesca.