Expo 2015

Yak For Life

Alla scoperta di una delle stazioni tematiche del Pavillon, dedicata al sostegno della pastorizia in Mongolia

È un progetto che non manca di affascinare, quello esposto nella sezione tematica Yak For Life del Pavillon Monaco. Voluto dall’AVSF (Agronomi e Veterinari Senza Frontiere), con l’appoggio del Principato di Monaco, si occupa del miglioramento degli allevamenti pastorali in Mongolia.

Alla scoperta dello yak

L’animale per eccellenza in queste zone remote è lo yak, che offre latte, prodotti caseari, carne e fibre tessili. Scopo del progetto “Yak For Life” è rendere gli allevamenti pastorali più eco-sostenibili ed economicamente vantaggiosi, curandosi degli aspetti sanitari relativi agli animali, incrementando la loro produttività, favorendo la nascita di cooperative di allevatori nelle province dell’Arkhangai e del Bayankhongor e sviluppando le catene di approvvigionamento per la vendita di prodotti di origine animale di alta qualità sul mercato nazionale (carne e latte) e internazionale (cashmere).

Il momento interattivo

Come è consuetudine nelle stazioni tematiche del Pavillon Monaco, non manca un’installazione interattiva, dedicata in questo caso alla “Ruota dello Yak”, per comprendere quanto sia prezioso questo simpatico animale per la vita del popolo mongolo e come il progetto “Yak For Life” sostenga il suo allevamento.

Now on air