WEB RADIO

Music Star Zucchero
 
Radio Festival
 
RMC Italia
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Monte Carlo Nights Story
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC New Classics
 
Music Star Giorgia
 
rmc
 
MC2
 
RMC 90
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Kay Kay
 
RMC Marine
 
RMC 80
 
RMC Great Artists
 
RMC Hits
 
RMC Duets
 
RMC Love Songs
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Coldplay
 
Radio Bau & Co
 

L’arrivo a Monaco della Yersin

Accoglienza festosa per la motonave, che è al tempo stesso battello privato e avanzato laboratorio di ricerca

Ha fatto il suo ingresso trionfale nel porto di Monaco, lunedì 8 giugno, la motonave Yersin, che è al tempo stesso battello privato e laboratorio di ricerca. L’imbarcazione, di 77 metri, è equipaggiata con tutte le attrezzature necessarie a monitorare l’ecosistema marino e rispecchia i valori marittimi espressi dall’etichetta La Belle Classe Superyachts dello Yacht Club di Monaco: la salvaguardia dell’ambiente e le tecnologie innovative.

Tra l'avventura e la scienza

Costruita per viaggiare, informare e insegnare, affrontando tutte le condizione climatiche, persino quelle polari, di proprietà dell’armatore François Fiat, gode dell’appoggio della Fondazione Principe Alberto II e del Museo Oceanografico e fa parte del progetto battezzato A.S.E (Avventura– Scienza – Educazione). La Yersin, partita il 12 maggio dal porto di Concarneau, è stata accolta con tutti gli onori, con un concerto di sirene degli yacht ormeggiati a Port Hercule e getti d’acqua dei vigili del fuoco. Bernard d’Alessandri, Segretario Generale dello Yacht Club di Monaco ha dichiarato : «Siamo profondamente felici di accogliere una nuova unità nella flotta dello Yacht Club, tanto più che il suo armatore è il primo ambasciatore della La Belle Classe Superyachts. Questo battello mantiene tutte le sue promesse e fa risorgere lo spirito della Calipso. Le auguro tante felici navigazioni».

Un battello da esplorazione

L’armatore François Fiat ha aggiunto: «È eccezionale essere accolti in questo modo. Sognavo da molto un battello ecologico come questo, un vero natante da esplorazione, destinato all’avventura, alla scienza e all’educazione delle generazioni future. La nave è stata battezzata Yersin, in omaggio al medico delle Messaggerie marittime a cui l’umanità deve la scoperta del bacillo della peste. Ho voluto riprendere come motto una delle sue frasi : senza movimento non c’è vita». Sabato 20 giugno la Yersin sarà presentata ufficialmente a S.A.S. il Principe Alberto II.

In Evidenza