WEB RADIO

RMC New Classics
 
Radio Bau & Co
 
RMC Hits
 
RMC Marine
 
RMC 90
 
Radio Festival
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
Music Star Giorgia
 
Monte Carlo Nights Story
 
MC2
 
RMC Love Songs
 
RMC Duets
 
Radio Kay Kay
 
rmc
 
RMC Great Artists
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Italia
 
Music Star Zucchero
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Monte Carlo FM
 

Omaggio a Gauguin

Il celebre pittore era nato a Parigi il 7 giugno 1848. Lo celebriamo con una gallery delle sue opere più emozionanti

Dalla Francia alla Polinesia, passando per tanti viaggi in Europa, una vita a dir poco avventurosa e un’arte fatta di campiture piatte di colore puro, prive di giochi prospettici e di luci e ombre, in un’esaltazione della pittura semplificata, che definisce “sintetistica”: la vita di Paul Gauguin è stata ricca di vicende tempestose personali e pittoriche e di amicizie con alcuni dei più grandi maestri suoi contemporanei.

Il rapporto con Van Gogh

Pilota di corvetta, agente di borsa, ma soprattutto artista: Gaguin non ebbe mai un lavoro fisso, viveva spostandosi spesso (in Francia, a Copenaghen, patria della moglie, in Inghliterra, perfino a Panama) e vendendo i suoi quadri per vivere. Grande amico di Camille Pissarro, visse anche ad Arles, in Provenza, con Vincent Van Gogh, ma i due pittori non andavano d’accordo. Il sodalizio si spezzò quando Van Gogh lo minacciò con un rasoio (la notte stessa, in preda a un accesso psicotico, l’artista olandese si tagliò via un orecchio).

Tahiti

Il primo viaggio a Tahiti ebbe luogo nel 1891: qui Gauguin trovò linfa vitale per la sua ispirazione. Qui il pittore dipinse alcuni dei suoi più celebri capolavori, come Vahine no te tiare (Donna col fiore), Orana Maria (Ave Maria), Aita Tamari vahina Judith te Parari. Il pittore fece ritorno in patria nel 1893, ma già due anni dopo è nuovamente in Polinesia, dove morì l’8 maggio del 1903. (foto Corbis)

In Evidenza