WEB RADIO

Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Italia
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Giorgia
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Duets
 
RMC Hits
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
RMC Great Artists
 
RMC 90
 
RMC Love Songs
 
RMC 80
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Marine
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Zucchero
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC New Classics
 
rmc
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Festival
 

Melody Gardot

Il nuovo album, “Currency Of Man” è stato presentato in anteprima su Radio Monte Carlo

E' uscito il 1 giugno l’atteso quarto album di Melody Gardot, “Currency Of Man”. In questo disco la raffinata cantante e songwriter ha deciso di imprimere una nuova direzione alla sua musica, che sfoggia un inconsueto approccio elettrico alle canzoni, e ai testi, attenti più che nei cd precedenti al sociale.

Temi universali

Un mix capace di trascendere le distinzioni tra i generi musicali (jazz, blues, rhythm and blues), affidato nuovamente al produttore Larry Klein (Joni Mitchell, Herbie Hancock, Madeleine Peyroux), con cui aveva realizzato “My One And Only Thrill”). Il risultato è un funky emozionante ricco di accenti anni Sessanta e Settanta, con momenti gospel e ricchi arrangiamenti vintage in stile brass orchestra. Un tappeto sonoro vibrante, per accompagnare i testi di Melody, dedicati ai grandi temi della nostra società: le tensioni razziali e religiose, la guerra, la povertà. E naturalmente la ricerca della pace e dell’amore.

Un film in musica

«Scrivere quest’album è stato diverso dalle volte precedenti», ha spiegato Melody «è stato meno personale, più basato sull’osservazione. Senza nessuna censura. Parla della vita e della gente. Credo che il lavoro di un artista sia quello di guardare il mondo e cosa ha senso nel mondo». Melody ha anche dichiarato: «Ogni album è un viaggio e questo disco una sorta di salto nell’ignoto. Dopo aver passato qualche tempo a Los Angeles, le canzoni hanno finito col parlare delle persone che ho incontrato: gente che viveva un’esistenza ai margini. Il disco è su ciò che ha valore nel mondo, e su come tutti, senza distinzioni di status, origini o colore della pelle, abbiamo uno scopo. Fin dall’inizio Larry e io volevamo fare una sorta di film in musica. Non è un progetto come gli altri, questo» » e, dal punto di vista musicale, ha aggiunto: «Abbiamo una sezione fiati di grande impatto e questi arrangiamenti da cinema, direi in un certo modo esistenziali. È un’opera in cui io e Larry andiamo alla scoperta di un approccio elettrico alle canzoni, qualcosa di inedito per me... è tutto un’esplorazione, ma è una bella sensazione provare qualcosa di nuovo, ed è anche un po’ strano. Gli arrangiamenti per archi sono di Clément Ducol, che ha portato un tocco francese, mi fa pensare alla pittura impressionista e a Debussy».

In Evidenza