Uno spazio estemporaneo per tutto l'Expo

Nato il Mercato Metropolitano di Milano

Un'area dedicata alla ristorazione e al tempo libero

La città si sta riappropriando di spazi meno nobili rigenerati grazie all'attenzione globale

Negli scorsi giorni è stato presentato a Milano il Mercato Metropolitano, nato in una zona degradata proprio vicino alla stazione di porta Genova. L'area interessata, di oltre 15.000 mq era quella dove il sabato si teneva la “fiera di Sinigaglia” molto nota in città, al suo posto sette giorni su sette fino alla sera tarda o nel fine settimana la notte.

In pratica è un po' mercato un po' fiera di piazza

La struttura ricorda quella dei festival di partito estivi, però la versione più chic, come dire? Una versione 2.0 del festival della piadina. Anzi la piadina è ricercata, fatta interamente davanti al pubblico e molto buona, giusto poco economica che è l'unico difetto di questa bella iniziativa

Non solo cibo

Prettamente alimentare con molto banchi dal pane fresco alle ostriche, passando per i vini ricercati piuttosto che la piadina romagnola, il Mercato Metropolitano ha anche aree destinate allo svago sia un cinema all'aperto, gestito dall'Anteo, che uno spazio per concerti e uno spazio per il luna park e i giochi dedicati ai bambini. Spazi anche per orti urbani anche perché la costituzione dell'isola pedonale ha tolto la possibilità di accedere al mega posteggio che ci sarebbe stato nella parte a sud della struttura. Da non sottovalutare il mini super mercato, nella zona coperta, con tanto di zona con live cooking show

Fino a fine Expo 2015

L'idea è che questo spazio si esaurirà con la fine dell'Expo ad ottobre, ma la partenza e le grandi aspettative stanno già facendo sognare i più che quest'area così atipica resti attiva nel tempo. A Milano spazi diversi non farebbero certo male anche dopo la kermesse mondiale.

per approfondire:

http://www.mercatometropolitano.it/

https://www.facebook.com/MERCATOMETROPOLITANO

Now on air