UIM Giving Awards Gala

Monaco: le immagini più belle dal Gala dell'Unione Internazionale Motonautica 

Allo Sporting di Monte Carlo si è svolta la 6a edizione del Galà dell'Unione Internazionale Motonautica, con l'assegnazione dei premi ai campioni mondiali di una quarantina di categorie. La manifestazione ha visto la presenza di S.A.S. il Principe Alberto II che ha consegnato il trofeo destinato all'innovazione nella sicurezza a Ivan Capelli. L'ex pilota di F1 ha realizzato un braccialetto salvavita contenente tutti i dati medici di chi lo indossa. «Un mezzo prezioso per i medici che soccorrono uno sportivo – spiega – conoscere la cartella clinica esatta di un paziente nella Golden Hour, l'ora successiva all'incidente, è fondamentale. Il braccialetto può essere letto su un cellulare e riporta allergie a medicinali e precise indormazioni, perfino le radiografie di arti dove sono stati impiantati chiodi e protesi. Il braccialetto potrà estendersi dai piloti anche a persone con criticità mediche, come gli emofiliaci».

Tra sport e innovazione -Tra i premiati anche un nipote di Padre Penzo, il cappellano di Palazzo Grimaldi. Un nipote del prelato è il campione mondiale della Formula 4: Alberto Comparato ha 17 anni e la sua passione per le corse sull'acqua si è accesa seguendo fin da piccolo il padre Alessio, anche lui ottimo pilota in F2 e poi in F4.

La UIM fu fondata in Belgio nel 1922 ed è riconosciuta dal Comitato Olimpico Internazionale. Gli sport motonautici stanno facendo notevoli progressi nel diventare sempre più “green” grazie a tecnologie innovative. Uno dei premi Environmental assegnati alla presenza di S.A.S. il Principe Alberto  è andato al Prof. Biancardi di STR Europe, per le batterie a lunga durata.

Now on air